Home
Avviso Bando Fuselli

 

 Avviso pubblico di selezione per l’affidamento di 1 incarico per la prestazione di collaborazione occasionale volta alla catalogazione e archiviazione di piani e progetti urbanistici.

 

Il presidente di INU Liguria

 

rende noto:

 

è indetta una selezione finalizzata all’affidamento di un incarico di collaborazione occasionale di tipo tecnico-scientifico per la catalogazione di piani e progetti urbanistici e l’elaborazione di un indice ragionato degli stessi, al fine di assicurarne la conservazione, diffonderne la conoscenza e renderne agevole la consultazione.

 

Il materiale è conservato presso la Biblioteca della Scuola Politecnica dell’Università di Genova, sede di Architettura, presso la sede di INU Liguria e presso archivi comunali.

 

Responsabile scientifico della ricerca è il prof. Antonio Chirico, che potrà avvalersi della collaborazione di altri soci INU.

 

1. REQUISITI RICHIESTI  

 

Laurea in Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale, LM48 / 54/S; Laurea magistrale o Laurea magistrale a ciclo unico in Architettura e Ingegneria Edile-Architettura, LM4 / 4/S.

 

Competenza specialistica in materia urbanistica maturata in ambito accademico e/o professionale.

 

Capacità nell’utilizzo dei principali strumenti software per scrittura, organizzazione fogli di calcolo e gestione dati, disegno tecnico e GIS. 

 

Saranno considerati requisiti preferenziali:

 

 l’avere prestato attività di ricerca presso strutture universitarie o professionale tecnica in ambito urbanistico-edilizio presso Pubbliche Amministrazioni, sulla base di un contratto di qualunque tipologia;

 

 l’essere in possesso di laurea in Pianificazione Territoriale Urbanistica Ambientale, classe 7 / L21;

 

 l’appartenenza all’INU

 

 

 

2. PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA  

 

I soggetti interessati dovranno far pervenire entro il 6 ottobre 2014 apposita domanda in carta libera, datata e sottoscritta in originale dal dichiarante, indirizzata a:

 

Biblioteca della Scuola Politecnica dell’Università degli Studi di Genova, sede di Architettura, Stradone di Sant’Agostino, 37, 16123 Genova.

 

La busta contenente la domanda dovrà portare la seguente dicitura: 

 

“Avviso pubblico di selezione per l’affidamento di 1 incarico per la prestazione di collaborazione occasionale volta alla catalogazione e archiviazione di piani e progetti urbanistici”. 

 

Le domande potranno essere presentate direttamente al  suddetto indirizzo,  ovvero tramite posta raccomandata.  Si considerano prodotte in tempo utile le domande inoltrate entro il termine indicato a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento; in tal caso, la data di invio è comprovata dal timbro dell’ufficio postale accettante. 

 

Nella domanda gli aspiranti dovranno rendere dichiarazione, ai sensi dell’art. 46 e seguenti del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, consapevoli delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del medesimo D.P.R. nell’ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, uso o esibizione di atti falsi contenenti dati non più rispondenti a verità, per quanto di seguito previsto: 

 

- complete generalità, data e luogo di nascita; 

 

- residenza (con l’esatta indicazione del numero di codice di avviamento postale, del recapito telefonico ed eventuale indirizzo di posta elettronica); 

 

- indirizzo al quale dovranno essere trasmesse le comunicazioni relative alla selezione, se non coincidente con la residenza, unitamente all’impegno assunto dal candidato a far conoscere tempestivamente eventuali variazioni di residenza e/o di domicilio eletto inviando lettera raccomandata all’indirizzo sopra indicato;

 

- il possesso di tutti gli altri requisiti indicati al punto 1); 

 

- aver preso piena ed esatta conoscenza delle condizioni tutte previste dal presente avviso. 

 

 

 

Alla domanda dovranno essere allegati in carta semplice: 

 

- curriculum vitae; 

 

- fotocopia della carta di identità del dichiarante. 

 

3. MODALITA’ DI SELEZIONE  

 

Le selezione del soggetto a cui attribuire il contratto di collaborazione di cui alle premesse del presente avviso, sarà effettuata da apposito Commissione mediante procedura comparativa che terrà conto dei seguenti elementi: 

 

- titoli di studio; 

 

- curriculum, con particolare riguardo all’eventuale attività di ricerca svolta;  

 

- esperienze in campo urbanistico-edilizio; 

 

- conoscenze informatiche. 

 

 

 

La Commissione si riserva di sottoporre i candidati ritenuti idonei a seguito della valutazione sopra specificata ad un colloquio, volto a verificare le motivazioni e le attitudini del candidato/a a sviluppare le attività oggetto di incarico, nonché a verificare l’effettivo possesso dei requisiti previsti dal presente avviso di selezione. 

 

La Commissione sarà composta da: 

 

prof. Antonio Chirico,

 

prof. Francesco Tomasinelli

 

Patrizia Trucco

 

Non si procederà all'assegnazione dell'incarico qualora, ad insindacabile giudizio della Commissione, nessuno dei curricula pervenuti verrà ritenuto idoneo avuto riguardo ai compiti ed agli obiettivi del presente bando. 

 

4. TIPOLOGIA DEL RAPPORTO E MODALITA’ DI REALIZZAZIONE DELL’INCARICO.  

 

Sarà conferito incarico per prestazione occasionale.

 

L’incaricato dovrà fornire personalmente la prestazione pattuita. 

 

Lo svolgimento dell’attività di collaborazione avverrà in via prevalente nell’ambito della Biblioteca della Scuola Politecnica, sede di Architettura e della sede di INU Liguria, piazza Santa Croce, Genova, in piena autonomia, con il coordinamento e la supervisione del prof. Antonio Chirico e di Patrizia Trucco, che metteranno a disposizione del professionista l’organizzazione e i materiali necessari, nei modi e nelle forme che saranno reputati più idonei e funzionali. 

 

L’incaricato assumerà l’obbligo di mantenere riservati i dati e le informazioni di cui entra in possesso svolgendo l’attività in questione e di non farne oggetto di sfruttamento. 

 

L’incaricato opererà con la diligenza richiesta dalla natura dell’incarico, facendo uso della propria professionalità. 

 

L’incaricato non sarà soggetto a vincoli di orario, ma opererà secondo gli indirizzi dei supervisori.

 

5. TRATTAMENTO ECONOMICO  

 

Il compenso per l’attività svolta viene determinato in Euro 2.500 (duemilacinquecento/00) al lordo degli oneri previdenziali e fiscali; detto compenso è ritenersi fisso ed invariabile. 

 

6. DURATA  

 

La durata dell’incarico è di mesi sei, eventualmente prorogabile ad un anno; il collaboratore è tenuto a dare inizio alla prestazione entro la data che verrà comunicata dai supervisori, contestualmente alla comunicazione dell'avvenuta esecutività del provvedimento di affidamento di incarico. 

 

Qualora tuttavia il livello dei risultati conseguiti risulti inadeguato rispetto agli obiettivi prefissati, nonché alla correttezza amministrativa, INU Liguria, con provvedimento motivato, può disporre la revoca dell’incarico e la conseguente risoluzione del rapporto anche prima della scadenza. 

 

La risoluzione del rapporto avviene altresì nei casi previsti dalla legge, dal regolamento e dal contratto. 

 

7. TRATTAMENTO DATI PERSONALI  

 

Ai sensi dell’art. 13 del DL.vo 30 giugno 2003 n. 196, il trattamento dei dati personali forniti per aderire al presente avviso sarà finalizzato all’espletamento della procedura stessa, con l’utilizzo di procedure anche informatizzate, nei modi e nei limiti necessari per perseguire tali finalità. Il conferimento di tali dati è pertanto obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di ammissione, pena l’esclusione dalla procedura medesima. I dati forniti saranno trattati anche successivamente, in caso di conferimento di incarico, per le finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo. 

 

Per ogni altro chiarimento od ulteriore informazione, gli interessati sono invitati a scrivere all’indirizzo di posta elettronica: inu.liguria@libero.it

 

 Genova, 2 settembre 2014

 

 

 

 

 

La Presidente INU Liguria

 

Silvia Capurro

 

 

 

 

 

Fuselli, Eugenio, architetto, (Varallo Sesia 1903 - Genova 2003), 

 

Varallo Sesia (Vercelli) 1903 - Genova 2003

 

Eugenio Fuselli nacque a Varallo Sesia nel 1903. Suoi primi maestri furono il padre, l'ingegner Carlo - autore di numerosi edifici di Genova al volgere del secolo fra Liberty e barocchetto - e Luigi Piccinato, animatore del Gruppo degli Urbanisti Romani (GUR). Nel 1926 Eugenio Fuselli si laureò in Ingegneria a Padova; nello stesso anno eseguì il suo primo progetto, un ponte sul Canal Grande agli Scalzi, a Venezia ed avviò la collaborazione alle attività teoriche e progettuali del Gruppo degli Urbanisti Romani, iniziando la lunga serie di concorsi per i Piani Regolatori Generali. Nel 1929 sostenne l'esame di stato in Ingegneria e, l'anno successivo, l'esame di stato in Architettura per l'abilitazione all'esercizio professionale, quindi fece il servizio militare in Sardegna, durante il quale partecipò al concorso per la città-giardino di Marassi a Genova. Fece la conoscenza con Marcello Piacentini, che lo volle suo assistente alla Facoltà di Architettura e collaboratore nello studio dove era in corso, tra l'altro, il lavoro per l'ampliamento della Casa Madre dei Mutilati a Roma. Fuselli poi conseguì la libera docenza in Tecnica Urbanistica e, nel 1937, venne chiamato a tenere il corso di questa disciplina alla Facoltà di Ingegneria di Genova.

 

E' del 1931 il progetto per il concorso della Piazza a Mare, alla Foce del Bisagno, redatto in collaborazione con Ernesto Puppo e del 1935 il progetto per la Cassa di Risparmio e Monte di Pietà in Piazza della Vittoria a Genova.

 

Nel 1937 ottenne l'incarico per quella che sarebbe stata la sua opera più importante: la Casa del Mutilato di Genova.

 

Partecipò, inoltre, al concorso nazionale bandito nel 1938, per la progettazione dell'ospedale civico di Savona "Ippodamo e Galeno". Nel 1939 Fuselli realizzò a Genova, su incarico dell'ammiraglio Rizzo, la Cassa Marittima Tirrena e partecipò al concorso per il progetto della nuova sede centrale di Roma dell'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, in collaborazione con A. Alliata. Nel 1942, in una mostra dei minerale italiano, Fuselli curò la sezione dei marmi, ricostruendo una cava di marmi di Carrara presso il Circo Massimo e una fontana. Durante la seconda guerra mondiale fu prigioniero nel lager M Stalag X-B di Lüneburg. Tra le più importanti opere cui Fuselli abbia lavorato nel Dopoguerra si citano il "biscione" a Forte Quezzi, nel quartiere omonimo di Genova, nel gruppo coordinato da Luigi Carlo Daneri e il progetto per il Pronto Soccorso e nuovo Monoblocco per malati acuti dell'Ospedale civico San Martino di Genova.

 

Morì a Genova nel 2003.

 

 

 

 

 
Benvenuti nel sito del CSB di Ingegneria
ImageVilla Giustiniani-Cambiaso è sita a levante della Città di Genova, sulla collina di Albaro, località scelta come meta dei soggiorni estivi “fuori le mura” dalle famiglie patrizie genovesi già a partire dalla fine del XIV secolo.


La Villa è la prima testimonianza dell’attività genovese dell’architetto perugino Galeazzo Alessi (1512-1574) e rappresenta il modello paradigmatico di villa suburbana del tipo alessiano, che fu capace di influenzare l’architettura e l’urbanistica di Genova.

La Villa, nota spesso con il solo nome Cambiaso, dalla famiglia alla quale passò in proprietà nel 1787, divenne, a partire dal 1921, patrimonio del Comune di Genova, che ne fece sede della Regia Scuola di Ingegneria navale.

Da allora Villa Giustiniani-Cambiaso ha sempre ospitato gli studi di Ingegneria dell’Università di Genova.